A caccia di un leader. Sulle tracce di un lupo.

A caccia di un leader. Sulle tracce di un lupo.

Spesso mi capita di leggere post in cui si parla di leadership; trovo corsi per diventare veri leader, dei manager di talento capaci di condurre aziende di successo.
Chi mi conosce sa che mi piacciono gli esempi e le fotografie; ne ho trovata una che, per me, riassume il concetto di leadership.

qualità del leader

Una storia famosa sul web.

I primi 3 lupi sono quelli deboli e malati. Loro danno il ritmo alla camminata di tutto il branco. Se fosse stato il contrario, sarebbero rimasti ultimi e sarebbero morti. In caso di attacco loro sono i primi sacrificati. Questi creano il percorso nella neve, per far risparmiare energia a quelli che stanno dietro di loro. Sono seguiti da 5 lupi forti che formano l’avanguardia, invece, al centro si trova la ricchezza del branco – 11 lupe. Successivamente gli altri 5 lupi formano la retroguardia.
L’ultimo, quasi isolato dal branco, è il leader.
Lui deve vedere bene tutto il gruppo per poterlo controllare, dirigere, coordinare e dare i comandi necessari.
Foto : Parco Naturale Vanatori Neamt Romania.

Ma un leader è davvero una persona speciale?

Il leader è una persona che, senza darlo troppo a vedere, fa di tutto per prendersi cura di ogni elemento del team affinché questo si senta protetto. Un leader sfrutta questa zona di comfort per dare spazio ad ogni persona di esprimere i propri talenti, accettando il rischio intrinseco che si possano commettere sbagli, senza pensare a sanzioni.

L’apertura all’errore fa crescere i tentativi di portare in azienda qualcosa come mai era stato fatto prima. Alcuni allora parlano di un metodo che favorisce l’innovazione, ma a me piace vederla come se agendo in questo modo un leader determina una crescita basata sul contributo di tutti.

Si cresce e si migliora, tutti insieme e in forma reciproca.
Così sì crea Valore Condiviso.
Un leader fa tutto questo perché è spinto dall’istinto.

Le competenze le può sempre imparare, ci sono tanti tanti corsi.

Condivido qui sotto questo video in cui Simon Sinek spiega perchè il leader mangia per ultimo. Lui ha fatto davvero un’ottima ricerca, ma tu senza andare troppo lontano e senza perdere 45′ guardando il video potresti risponderti pensando a màmmeta.

Perchè il leader mangia per ultimo di Simon Sinek.

Le verità del giaguaro.

La storia del lupo che ho citato non è vera. Ti chiedo scusa se ti sei sentito depistato. Dilaga sul web, ma al di là della sua verità a me sembra un esempio verosimile e calzante sulla figura del leader.
La storia è stata commissionata dal Parco Naturale Vanatori Neamt (la trovi qui), mentre qui trovi la smentita.

Super Gattiger
By | 2018-10-23T16:55:07+00:00 febbraio 12th, 2016|Inspiration|0 Comments
Esperto di Marketing per PMI. Ho lavorato per diverse imprese occupandomi di strategia digitale, SEO e Comunicazione, per poi creare Carhati, Agenzia di Marketing con focus sul digitale. Mi sono formato in Marketing Strategico e Direzione di Impresa con 2 master alla Business School del Sole 24 Ore di Milano. Sono certificato Google AdWords, ho una laurea in Design del Politecnico di Milano e tanta passione per l'arte.