Fottuti Bastardi, Vinceremo Noi! E Buon Compleanno a Filo!!!

//Fottuti Bastardi, Vinceremo Noi! E Buon Compleanno a Filo!!!

Fottuti Bastardi, Vinceremo Noi! E Buon Compleanno a Filo!!!

Ok è vero, forse sto esagerando, ma quale spirito credi ci sia sul campo quando un centinaio di ragazzi sono pronti a credere in un sogno, sapendo che pochissimi potranno realizzarlo?
Ci siamo incontrati così alcuni anni fa, su un campo da rugby.
Anni diversi, stesse motivazioni: Luca Gisi, Tommaso Grotto, Giorgio Sadolfo, Lorenzo Di Ciaccio, io, gli altri, tutti noi.

È stata tutta colpa – per non dire merito – di Augusto Coppola, Roberto Magnifico e Carlo Alberto Pratesi, gli artefici di InnovAction Lab: un percorso per aspiranti startupper.
Non sapevamo di certo cosa sarebbe successo allora, tantomeno non abbiamo idea di cosa accadrà domani.
L’unica certezza è dove siamo oggi e la nostra determinazione ad andare oltre.
L’unica stella è solo l’intuizione alternata – tra amore e odio – con alcune metriche.

L’avventura di cui ti racconto si chiama Filo, un eroe il cui destino è quello di rispondere ad ogni chiamata per aiutarci a ritrovare beni preziosi, andati perduti.
Oggi Filo è anche un srl, siamo in più di dieci. La mission è quella di mettere in contatto gli oggetti tra di loro e le persone. Lavoriamo perciò nel settore IoT e in questo momento facciamo dire agli oggetti dove si trovano.

Abbiamo affrontato diversi ostacoli come diverbi con i competitor, cambiamenti nel team o clienti imbruttiti per usi non previsti, prima di comprendere che – in questo gioco chiamato start-up – la cosa che meno conta tenere a cuore, è l’unica cosa che ci permette di restare in vita: il maledetto e benvoluto fatturato.

Per restare in vita ce l’abbiamo messa tutta; tutti uniti, tutti consapevoli che quando si vince, si vince insieme. Insieme abbiamo raggiunto gli obiettivi, superato i momenti incerti e conquistato centimetri in ogni direzione, per arrivare ogni maledetta domenica alla meta e oggi spegnere 3 candeline, non è un traguardo, ma una grande soddisfazione!
In questa battaglia per la conquista di centimetri è nata l’amicizia tra di noi, relazioni fatte di onestà e correttezza, legate dalla stima e dalla fiducia nelle nostre capacità.

Così quando penso a un futuro lavorativo stimolante, non mi serve guardare Elon Musk per gongolare davanti alla meraviglia che offre la tecnologia quando è unita a un sogno.
Mi basta ascoltare Ernesto Ciorra quando dice che le regole dominanti vanno distrutte per dare spazio all’innovazione o preferisco anche di più Ivan Ortenzi, quando dice viva la tecnologia e viva l’innovazione, ma per sopravvivere alle macchine dobbiamo fare quello che ci viene meglio: essere umani.
Mirco Cervi parafrasando Kotler lo ripeteva a lezione: partiamo dall’uomo perchè se un prodotto non mette al centro i suoi bisogni, non avrà futuro.
In fondo dietro agli analytics e agli insights, chi fa girare la ruota dei numeri sono sempre le persone. Dal prodotto all’anima, ecco il marketing 3.0.

Per me partecipare a una Start-Up non è bello perché fa figo di per sè, ma piuttosto – da un appunto preso a Gianluca Dettori – perchè lo spirito che l’anima è quasi un urlo di battaglia, un urlo che travolge e conquista.
Per questo ogni volta che premo il bottone sull’App e Filo suona, non riesco a pensare subito alla tecnologia che ci sta dietro. Mi vengono in mente piuttosto i valori di amicizia, stima, onestà che quel suono si porta dietro.
Essere in una Start-Up è figo quando vivo quei valori che nelle altre aziende ho visto dimenticati o persi. Io li ritrovo facilmente, ogni volta che premo il bottone e Filo squilla.
Per questo ogni volta che lo regalo, non penso sia un gadget brandizzato di qualche utilità, esprimo piuttosto un pensiero che porta in sè il ricordo di tutti quei valori, l’emozione che si sprigiona quando pigi il bottone e riscopri il piacere di trovare quello che non c’era più.

Di mestiere sono un consulente di marketing, ma forse aver studiato design e belle arti, non mi permette di essere dedito alla sola strategia.
Ho un debole per le relazioni e ho la fortuna di incontrare tra i clienti degli amici con cui fare quello che mi piace di più: essere una persona, prima ancora di sentirmi una risorsa.

Buon compleanno a Filo che oggi compie 3 anni

e tanti auguri al nuovo Filo che uscirà prestissimo e, visto le premesse, sarà senza dubbio qualcosa di strepitoso.
Auguri a tutti quelli che in questi 3 anni hanno dato vita e partecipato a questa realtà: Giorgio Sadolfo, Stefania De Roberto, Andrea Gattini, Lapo Ceccarelli, Roberta Alessandrini, Stefano Spensieri, Flavia Zippilli, Sophie Armenante, Gloria Di Pasquale, Rosario Donzelli, Alberto Celi, Susanna Marinai, Ginevra Piperno, Alessandro Iori e tutti gli altri che ho scordato, ma che restano preziosi …come tra l’altro tutti gli investitori e business angel che hanno creduto forse prima ancora che nel prodotto, nel team!

Ecco il video dimostrativo del funzionamento di Filo.

By | 2018-03-23T10:34:53+00:00 settembre 9th, 2017|Inspiration|0 Comments
Esperto di Marketing per PMI. Ho lavorato per diverse imprese occupandomi di strategia digitale, SEO e Comunicazione, per poi creare Carhati, Agenzia di Marketing con focus sul digitale. Mi sono formato in Marketing Strategico e Direzione di Impresa con 2 master alla Business School del Sole 24 Ore di Milano. Sono certificato Google AdWords, ho una laurea in Design del Politecnico di Milano e tanta passione per l'arte.

Leave A Comment